Torna a Eventi FPA

partner

ADOBE SYSTEMS ITALIA

Le soluzioni cloud di Adobe trasformano l’esperienza dei cittadini e delle amministrazioni pubbliche grazie a tecnologie digitali che migliorano l’engagement, riducono i costi e aumentano l’efficienza della PA. Adobe offre i tool per realizzare la nuova generazione di servizi government e misurarne l’impatto, consolidando la propria posizione di vantaggio tramite una progressiva e sempre più stretta integrazione tra le proprie offerte per la creazione e gestione di contenuti.

Le organizzazioni utilizzano la piattaforma Adobe Experience Cloud per trasformare le interazioni digitali in esperienze più ricche e ad alto valore aggiunto, che possono essere fruibili attraverso piattaforme e dispositivi diversi per coinvolgere le persone ovunque e in ogni momento. L’impatto delle soluzioni Adobe è evidente in ogni ambito. Sia che le persone collaborino al lavoro, sia che siano impegnate in attività online oppure in interazioni social, con Adobe, le relazioni digitali si trasformano in esperienze più ricche e ad alto valore aggiunto.

039 6550.1

E' partner di

lunedì, 9 Maggio 2011

10:00
10:50

Dematerializzare e razionalizzare un flusso di informazioni grazie all’implementazione di moduli e documenti dinamici intelligenti[w.05a]

Quando un semplice modulo si rivela errato o le istruzioni che ne illustrano la funzione si dimostrano inadeguate, le relazioni con cittadini, utenze e strutture collegate si complicano, richiedendo la produzione di un nuovo modello e la duplicazione dei processi ad esso collegati. L'espansione di media sui quali fruire documentazione e modulistica ha notevolmente amplificato l'esigenza di formati adeguati. Le ingestibili produzioni cartacee che popolano un iter burocratico, sono ormai troppo dispendiose e d'ostacolo ai repentini adeguamenti richiesti dalle mutazioni di: gestione, struttura e funzionalità. Utilizzando le soluzioni Adobe LiveCycle ES 2.5 si può predisporre una modulistica dinamica ed efficiente che corrisponda agli standard richiesti dalla PA e dalle esigenze dei cittadini.

lunedì, 9 Maggio 2011

11:00
11:50

Web experience management nuovo paradigma adobe per l'attuale Pa digitale[w.06a]

L'integrazione delle tecnologie che gestiscono le informazioni sono il cuore del processo decisionale per migliorare l'efficienza dei servizi erogati dalla Pubblica Amministrazione. La diffusione di dispositivi mobili e la necessaria dematerializzazione dovuta alla migrazione dei processi su Web, hanno visto mutare le modalità di interazione fra l'utente e la PA e i percorsi che collegano il centro alla periferia della struttura.

All'interno di questo panorama, occorre massimizzare il valore percepito dall'utente mentre si minimizzano rischi e costi di gestione. La chiave di volta di ogni PA per affrontare la standardizzazione e l'adeguamento della propria struttura Web è rappresentata da soluzioni che permettano interventi modulari, adeguati alle fasi del processo, in grado di rispondere con un singolo sistema alle esigenze di presenza sul Web che di infrastrutture Intranet. L'aggregazione di moduli nell'architettura Adobe LifeCycle ES 2.5 e CQ5 posiziona Adobe ai vertici delle soluzioni per la PA Digitale, in cui tecnologie software mirate alle singole esigenze del processo permettono una facile personalizzazione del flusso: dalla creazione di siti e contenuti dinamici, al loro rilascio orchestrato sui vari dispositivi, alla valutazione degli accessi e delle reazioni, nel totale rispetto di codici di sicurezza e privacy.

lunedì, 9 Maggio 2011

15:30
16:20

Garantire integrita' e autenticita' nei flussi di comunicazione attraverso i nuovi orizzonti di utilizzo offerti dalla firma digitale[w.07a]

La migrazione verso un processo di produzione e distribuzione di documenti digitali consente una serie di vantaggi quali la riduzione di costi e l'incremento dell'affidabilità, che a loro volta determinano un incrementano del livello di soddisfazione dell'utente. Implementando una soluzione basata su Adobe LiveCycle ES 2.5, attraverso il modulo per la firma digitale si possono pubblicare documenti certificati che comprovano l'autenticità dell'interlocutore e permettono la validazione delle variazioni apportate affinché rientrino nei termini consentiti. Il documento in formato PDF viene sottoposto dall'utente al servizio di Digital Signature, che appone una firma elettronica e lo restituisce al destinatario o lo immette nell'iter prestabilito. Il controllo effettuato sull'autenticità e integrità del documento risulta particolarmente idonea nell'archiviazione a lungo termine di informazioni nel pieno rispetto degli standard di sicurezza e tutela della privacy.

lunedì, 9 Maggio 2011

16:30
17:20

Migliorare la soddisfazione del cittadino attraverso processi di comunicazione multicanale: dal web, ai dispositivi mobile ai social network[w.08a]

Rendere disponibile ovunque i servizi e le informazioni, stimolando riscontri sui processi, facilita e snellisce la gestione da parte della Pubblica Amministrazione, del rapporto con i suoi interlocutori e ne accresce la valutazione positiva sull'esperienza per il cittadino. L'implementazione su Web di un processo che relazioni la Pubblica Amministrazione con l'eterogeneo bacino della propria utenza e delle strutture collegate trasforma il novero delle problematiche tecniche in opportunità che ne ottimizzano il rapporto. Dalla compatibilità con browser e sistemi operativi la sfida è ora aperta sui vasti terreni dei "dispositivi mobili" e dei "social media", gli ambiti sui quali impostare le strategie di attuazione della PA Digitale.

La funzionalità e l'efficacia di un rapporto multicanale su Web raggiunge inoltre obiettivi facilmente riscontrabili, quali la riduzione degli errori, l'ottimizzazione del processo stesso.

martedì, 10 Maggio 2011

10:00
10:50

Dematerializzare e razionalizzare un flusso di informazioni grazie all’implementazione di moduli e documenti dinamici intelligenti[w.05b]

Quando un semplice modulo si rivela errato o le istruzioni che ne illustrano la funzione si dimostrano inadeguate, le relazioni con cittadini, utenze e strutture collegate si complicano, richiedendo la produzione di un nuovo modello e la duplicazione dei processi ad esso collegati. L'espansione di media sui quali fruire documentazione e modulistica ha notevolmente amplificato l'esigenza di formati adeguati. Le ingestibili produzioni cartacee che popolano un iter burocratico, sono ormai troppo dispendiose e d'ostacolo ai repentini adeguamenti richiesti dalle mutazioni di: gestione, struttura e funzionalità. Utilizzando le soluzioni Adobe LiveCycle ES 2.5 si può predisporre una modulistica dinamica ed efficiente che corrisponda agli standard richiesti dalla PA e dalle esigenze dei cittadini.

martedì, 10 Maggio 2011

11:00
11:50

Web experience management nuovo paradigma adobe per l'attuale Pa digitale[w.06b]

L'integrazione delle tecnologie che gestiscono le informazioni sono il cuore del processo decisionale per migliorare l'efficienza dei servizi erogati dalla Pubblica Amministrazione. La diffusione di dispositivi mobili e la necessaria dematerializzazione dovuta alla migrazione dei processi su Web, hanno visto mutare le modalità di interazione fra l'utente e la PA e i percorsi che collegano il centro alla periferia della struttura.

All'interno di questo panorama, occorre massimizzare il valore percepito dall'utente mentre si minimizzano rischi e costi di gestione. La chiave di volta di ogni PA per affrontare la standardizzazione e l'adeguamento della propria struttura Web è rappresentata da soluzioni che permettano interventi modulari, adeguati alle fasi del processo, in grado di rispondere con un singolo sistema alle esigenze di presenza sul Web che di infrastrutture Intranet. L'aggregazione di moduli nell'architettura Adobe LifeCycle ES 2.5 e CQ5 posiziona Adobe ai vertici delle soluzioni per la PA Digitale, in cui tecnologie software mirate alle singole esigenze del processo permettono una facile personalizzazione del flusso: dalla creazione di siti e contenuti dinamici, al loro rilascio orchestrato sui vari dispositivi, alla valutazione degli accessi e delle reazioni, nel totale rispetto di codici di sicurezza e privacy.

martedì, 10 Maggio 2011

15:30
16:20

Garantire integrita' e autenticita' nei flussi di comunicazione attraverso i nuovi orizzonti di utilizzo offerti dalla firma digitale[w.07b]

La migrazione verso un processo di produzione e distribuzione di documenti digitali consente una serie di vantaggi quali la riduzione di costi e l'incremento dell'affidabilità, che a loro volta determinano un incrementano del livello di soddisfazione dell'utente. Implementando una soluzione basata su Adobe LiveCycle ES 2.5, attraverso il modulo per la firma digitale si possono pubblicare documenti certificati che comprovano l'autenticità dell'interlocutore e permettono la validazione delle variazioni apportate affinché rientrino nei termini consentiti. Il documento in formato PDF viene sottoposto dall'utente al servizio di Digital Signature, che appone una firma elettronica e lo restituisce al destinatario o lo immette nell'iter prestabilito. Il controllo effettuato sull'autenticità e integrità del documento risulta particolarmente idonea nell'archiviazione a lungo termine di informazioni nel pieno rispetto degli standard di sicurezza e tutela della privacy.

martedì, 10 Maggio 2011

16:30
17:20

Migliorare la soddisfazione del cittadino attraverso processi di comunicazione multicanale: dal web, ai dispositivi mobile ai social network[w.08b]

Rendere disponibile ovunque i servizi e le informazioni, stimolando riscontri sui processi, facilita e snellisce la gestione da parte della Pubblica Amministrazione, del rapporto con i suoi interlocutori e ne accresce la valutazione positiva sull'esperienza per il cittadino. L'implementazione su Web di un processo che relazioni la Pubblica Amministrazione con l'eterogeneo bacino della propria utenza e delle strutture collegate trasforma il novero delle problematiche tecniche in opportunità che ne ottimizzano il rapporto. Dalla compatibilità con browser e sistemi operativi la sfida è ora aperta sui vasti terreni dei "dispositivi mobili" e dei "social media", gli ambiti sui quali impostare le strategie di attuazione della PA Digitale.

La funzionalità e l'efficacia di un rapporto multicanale su Web raggiunge inoltre obiettivi facilmente riscontrabili, quali la riduzione degli errori, l'ottimizzazione del processo stesso.

mercoledì, 11 Maggio 2011

10:00
10:50

Dematerializzare e razionalizzare un flusso di informazioni grazie all’implementazione di moduli e documenti dinamici intelligenti[w.05c]

Quando un semplice modulo si rivela errato o le istruzioni che ne illustrano la funzione si dimostrano inadeguate, le relazioni con cittadini, utenze e strutture collegate si complicano, richiedendo la produzione di un nuovo modello e la duplicazione dei processi ad esso collegati. L'espansione di media sui quali fruire documentazione e modulistica ha notevolmente amplificato l'esigenza di formati adeguati. Le ingestibili produzioni cartacee che popolano un iter burocratico, sono ormai troppo dispendiose e d'ostacolo ai repentini adeguamenti richiesti dalle mutazioni di: gestione, struttura e funzionalità. Utilizzando le soluzioni Adobe LiveCycle ES 2.5 si può predisporre una modulistica dinamica ed efficiente che corrisponda agli standard richiesti dalla PA e dalle esigenze dei cittadini.

mercoledì, 11 Maggio 2011

11:00
11:50

Web experience management nuovo paradigma adobe per l'attuale Pa digitale[w.06c]

L'integrazione delle tecnologie che gestiscono le informazioni sono il cuore del processo decisionale per migliorare l'efficienza dei servizi erogati dalla Pubblica Amministrazione. La diffusione di dispositivi mobili e la necessaria dematerializzazione dovuta alla migrazione dei processi su Web, hanno visto mutare le modalità di interazione fra l'utente e la PA e i percorsi che collegano il centro alla periferia della struttura.

All'interno di questo panorama, occorre massimizzare il valore percepito dall'utente mentre si minimizzano rischi e costi di gestione. La chiave di volta di ogni PA per affrontare la standardizzazione e l'adeguamento della propria struttura Web è rappresentata da soluzioni che permettano interventi modulari, adeguati alle fasi del processo, in grado di rispondere con un singolo sistema alle esigenze di presenza sul Web che di infrastrutture Intranet. L'aggregazione di moduli nell'architettura Adobe LifeCycle ES 2.5 e CQ5 posiziona Adobe ai vertici delle soluzioni per la PA Digitale, in cui tecnologie software mirate alle singole esigenze del processo permettono una facile personalizzazione del flusso: dalla creazione di siti e contenuti dinamici, al loro rilascio orchestrato sui vari dispositivi, alla valutazione degli accessi e delle reazioni, nel totale rispetto di codici di sicurezza e privacy.

mercoledì, 11 Maggio 2011

15:30
16:20

Garantire integrita' e autenticita' nei flussi di comunicazione attraverso i nuovi orizzonti di utilizzo offerti dalla firma digitale[w.07c]

La migrazione verso un processo di produzione e distribuzione di documenti digitali consente una serie di vantaggi quali la riduzione di costi e l'incremento dell'affidabilità, che a loro volta determinano un incrementano del livello di soddisfazione dell'utente. Implementando una soluzione basata su Adobe LiveCycle ES 2.5, attraverso il modulo per la firma digitale si possono pubblicare documenti certificati che comprovano l'autenticità dell'interlocutore e permettono la validazione delle variazioni apportate affinché rientrino nei termini consentiti. Il documento in formato PDF viene sottoposto dall'utente al servizio di Digital Signature, che appone una firma elettronica e lo restituisce al destinatario o lo immette nell'iter prestabilito. Il controllo effettuato sull'autenticità e integrità del documento risulta particolarmente idonea nell'archiviazione a lungo termine di informazioni nel pieno rispetto degli standard di sicurezza e tutela della privacy.

mercoledì, 11 Maggio 2011

16:30
17:20

Migliorare la soddisfazione del cittadino attraverso processi di comunicazione multicanale: dal web, ai dispositivi mobile ai social network[w.08c]

Rendere disponibile ovunque i servizi e le informazioni, stimolando riscontri sui processi, facilita e snellisce la gestione da parte della Pubblica Amministrazione, del rapporto con i suoi interlocutori e ne accresce la valutazione positiva sull'esperienza per il cittadino. L'implementazione su Web di un processo che relazioni la Pubblica Amministrazione con l'eterogeneo bacino della propria utenza e delle strutture collegate trasforma il novero delle problematiche tecniche in opportunità che ne ottimizzano il rapporto. Dalla compatibilità con browser e sistemi operativi la sfida è ora aperta sui vasti terreni dei "dispositivi mobili" e dei "social media", gli ambiti sui quali impostare le strategie di attuazione della PA Digitale.

La funzionalità e l'efficacia di un rapporto multicanale su Web raggiunge inoltre obiettivi facilmente riscontrabili, quali la riduzione degli errori, l'ottimizzazione del processo stesso.

giovedì, 12 Maggio 2011

10:00
10:50

Dematerializzare e razionalizzare un flusso di informazioni grazie all’implementazione di moduli e documenti dinamici intelligenti[w.05d]

Quando un semplice modulo si rivela errato o le istruzioni che ne illustrano la funzione si dimostrano inadeguate, le relazioni con cittadini, utenze e strutture collegate si complicano, richiedendo la produzione di un nuovo modello e la duplicazione dei processi ad esso collegati. L'espansione di media sui quali fruire documentazione e modulistica ha notevolmente amplificato l'esigenza di formati adeguati. Le ingestibili produzioni cartacee che popolano un iter burocratico, sono ormai troppo dispendiose e d'ostacolo ai repentini adeguamenti richiesti dalle mutazioni di: gestione, struttura e funzionalità. Utilizzando le soluzioni Adobe LiveCycle ES 2.5 si può predisporre una modulistica dinamica ed efficiente che corrisponda agli standard richiesti dalla PA e dalle esigenze dei cittadini.

giovedì, 12 Maggio 2011

11:00
11:50

Web experience management nuovo paradigma adobe per l'attuale Pa digitale[w.06d]

L'integrazione delle tecnologie che gestiscono le informazioni sono il cuore del processo decisionale per migliorare l'efficienza dei servizi erogati dalla Pubblica Amministrazione. La diffusione di dispositivi mobili e la necessaria dematerializzazione dovuta alla migrazione dei processi su Web, hanno visto mutare le modalità di interazione fra l'utente e la PA e i percorsi che collegano il centro alla periferia della struttura.

All'interno di questo panorama, occorre massimizzare il valore percepito dall'utente mentre si minimizzano rischi e costi di gestione. La chiave di volta di ogni PA per affrontare la standardizzazione e l'adeguamento della propria struttura Web è rappresentata da soluzioni che permettano interventi modulari, adeguati alle fasi del processo, in grado di rispondere con un singolo sistema alle esigenze di presenza sul Web che di infrastrutture Intranet. L'aggregazione di moduli nell'architettura Adobe LifeCycle ES 2.5 e CQ5 posiziona Adobe ai vertici delle soluzioni per la PA Digitale, in cui tecnologie software mirate alle singole esigenze del processo permettono una facile personalizzazione del flusso: dalla creazione di siti e contenuti dinamici, al loro rilascio orchestrato sui vari dispositivi, alla valutazione degli accessi e delle reazioni, nel totale rispetto di codici di sicurezza e privacy.

giovedì, 12 Maggio 2011

15:30
16:20

Garantire integrita' e autenticita' nei flussi di comunicazione attraverso i nuovi orizzonti di utilizzo offerti dalla firma digitale[w.07d]

La migrazione verso un processo di produzione e distribuzione di documenti digitali consente una serie di vantaggi quali la riduzione di costi e l'incremento dell'affidabilità, che a loro volta determinano un incrementano del livello di soddisfazione dell'utente. Implementando una soluzione basata su Adobe LiveCycle ES 2.5, attraverso il modulo per la firma digitale si possono pubblicare documenti certificati che comprovano l'autenticità dell'interlocutore e permettono la validazione delle variazioni apportate affinché rientrino nei termini consentiti. Il documento in formato PDF viene sottoposto dall'utente al servizio di Digital Signature, che appone una firma elettronica e lo restituisce al destinatario o lo immette nell'iter prestabilito. Il controllo effettuato sull'autenticità e integrità del documento risulta particolarmente idonea nell'archiviazione a lungo termine di informazioni nel pieno rispetto degli standard di sicurezza e tutela della privacy.

giovedì, 12 Maggio 2011

16:30
17:20

Migliorare la soddisfazione del cittadino attraverso processi di comunicazione multicanale: dal web, ai dispositivi mobile ai social network[w.08d]

Rendere disponibile ovunque i servizi e le informazioni, stimolando riscontri sui processi, facilita e snellisce la gestione da parte della Pubblica Amministrazione, del rapporto con i suoi interlocutori e ne accresce la valutazione positiva sull'esperienza per il cittadino. L'implementazione su Web di un processo che relazioni la Pubblica Amministrazione con l'eterogeneo bacino della propria utenza e delle strutture collegate trasforma il novero delle problematiche tecniche in opportunità che ne ottimizzano il rapporto. Dalla compatibilità con browser e sistemi operativi la sfida è ora aperta sui vasti terreni dei "dispositivi mobili" e dei "social media", gli ambiti sui quali impostare le strategie di attuazione della PA Digitale.

La funzionalità e l'efficacia di un rapporto multicanale su Web raggiunge inoltre obiettivi facilmente riscontrabili, quali la riduzione degli errori, l'ottimizzazione del processo stesso.

Torna alla lista dei Partner