Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 15:00 a 17:00

Tutela del lavoro legale: qualità e completezza delle informazioni [ O.07 ]

Tavola Rotonda con: Arma dei Carabinieri, INAIL, Ministero del Lavoro, AlmavivA

Il 22 marzo 2011 è stato firmato dal Presidente dell’INAIL Sartori e dal Generale dell’Arma dei Carabinieri Lavacca un protocollo per la condivisione e lo scambio immediato di dati in materia di vigilanza. L'operazione non solo consentirà controlli più rapidi ed efficaci, ma anche la definizione di indicatori di rischio per scoprire le aziende dove sono più probabili irregolarità sostanziali. E’ un accordo che sigla una collaborazione esistente da anni e ne eleva il livello sotto il profilo della qualità dell'informazione, facendo da apripista a una serie importante di altri scambi.

Il sistema, realizzato da AlmavivA come Responsabile del Contratto SPCoop su entrambe le Amministrazioni, prevede l'integrazione con le altre Amministrazioni coinvolte nell'attività ispettiva, fra le quali INPS, Agenzia delle Entrate e Ministero del Lavoro.
Il Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione applicativa-SPCoop è oggi il più grande progetto-paese ICT – sono già stati sottoscritti 300 servizi di cooperazione applicativa e più di 100 sono in fase di realizzazione e collaudo – e segnerà la completa digitalizzazione della PA italiana: i sistemi delle amministrazioni dialogheranno tra di loro con standard condivisi, senza più duplicazioni di banche dati e senza più carta, e i cittadini potranno richiedere servizi da un unico punto, il più vicino: una vera svolta nel rapporto tra amministrazioni da una parte e cittadini e imprese dall’altra.

Programma dei lavori

Intervengono

Amati
Intervento al convegno O.07 "Tutela del lavoro legale: qualità e completezza delle informazioni"
Antonio Amati Direttore Generale e Responsabile Divisione IT - AlmavivA Vedi atti

Atti di questo intervento

01_o_07_amati_antonio.mp3

Chiudi

Rotoli
Intervento al convegno O.07 "Tutela del lavoro legale: qualità e completezza delle informazioni"
Ester Rotoli Direttore Centrale D.C. Rischi - Inail Biografia Vedi atti

Responsabile della Direzione Centrale Prevenzione Inail.La ureata in Ingegneria Nucleare.

Dopo una prima esperienza in Olivetti, cui è seguito un periodo di diversi incarichi nel settore privato, è approdata in Inail dove ha ricoperto diverse cariche dirigenziali in qualità di Responsabile di Direzioni Centrali.

Attualmente, in qualità di direttore Centrale Prevenzione, è responsabile della realizzazione dei compiti assegnati all' Istituto con d.lgs. n. 81/2008 e s.m.i in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. In particolare promuovendo la cultura della salute e sicurezza in sinergia con la rete dei diversi soggetti istituzionali e le Parti sociali con compiti di informazione, formazione, assistenza e consulenza alle imprese.

Cura i rapporti con gli Organismi nazionali ed internazionali operanti nel campo della prevenzione. E’ membro del Consiglio Direttivo di Accredia.
E’ Focal Point Italiano per l’Agenzia Europea per la salute e la sicurezza di Bilbao.

Chiudi

Speranza
Intervento al convegno O.07 "Tutela del lavoro legale: qualità e completezza delle informazioni"
Aniello Speranza Comandante - Gruppo Carabinieri per la Tutela del Lavoro di Roma Vedi atti

Atti di questo intervento

03_o_07_speranza_aniello.mp3

Chiudi

Lavacca
Intervento al convegno O.07 "Tutela del lavoro legale: qualità e completezza delle informazioni"
Pasquale Lavacca Comandante 3° Reparto Comando generale - Arma dei Carabinieri Biografia Vedi atti

Il Generale di Divisione Pasquale Lavacca è nato a Canosa di Puglia nel 1952, è laureato in Giurisprudenza presso l’Università di Bari ed in Scienze della Sicurezza Interna ed Esterna presso l’Università di Roma “Tor Vergata”.

Dal 1 agosto 2011 al 1 dicembre 2013 Comandante della Legione Carabinieri “Piemonte e Valle d’Aosta” che ha giurisdizione su tutti i Carabinieri che operano nelle nove provincie delle due Regioni amministrative.

Dal 2006 al 2011 ha ricoperto la carica di Capo del III Reparto dello Stato Maggiore del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, incarico di vertice e di massima responsabilità nella direzione dei programmi di ammodernamento e di mantenimento di sistemi e tecnologie impiegate per le attività operative e info-investigative, nonché nella gestione strategica degli armamenti ed equipaggiamenti speciali. In tale veste ha rappresentato l’Arma dei Carabinieri in vari congressi internazionali di Forze di Polizia a Parigi e Marsiglia, Londra e Birmingham, Madrid, Tel Aviv e Gerusalemme, Buenos Aires, New York, Miami, Washington, Sofia, Varsavia, Amsterdam.

 Ha intrapreso la carriera militare nel 1973, frequentando il 155° Corso dell’Accademia Militare di Modena e la Scuola di Applicazione dei Carabinieri di Roma.

 Ha maturato vaste e significative esperienze di comando nell’ambito dell’Organizzazione Addestrativa, quale Comandante di Plotone e Compagnia allievi presso la Scuola Sottufficiali di Firenze (dal 1977 al 1982) durante la quale (durante il sequestro Moro) è stato anche Comandante del Nucleo Carabinieri di rinforzo al supercarcere dell’Asinara alle dipendenze del Gen. Carlo Alberto Dalla Chiesa. In ambito Territoriale è stato Comandante della Compagnia di Torino Oltre Dora e, successivamente, del Nucleo Operativo e del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Torino, con rilevante impegno nel contrasto alla criminalità comune ed organizzata (dal 1982 al 1991). Ha retto per tre anni (dal 1995 al 1998) il Comando Provinciale di Brindisi.

 Da Ufficiale superiore è stato chiamato ad assolvere compiti di significativo rilievo presso lo Stato Maggiore del Comando Generale dell’Arma, dapprima come Capo della 1^ sezione dell’Ufficio Logistico  - durante il quale ha svolto numerose missioni di ricognizione all’estero per l’ONU in Cambogia e per la UEO in Bosnia Erzegovina oltre a preparare la missione in Somalia - e successivamente quale Direttore della Direzione Materiali di Armamento e di Equipaggiamento Tecnico e come Capo Ufficio Armamento ed Equipaggiamenti Speciali, ove ha sviluppato l’attività di ricerca e sviluppo tecnologico nei settori dell’intelligence e della Polizia Giudiziaria oltre che dei materiali speciali per la protezione individuale.

Dal 2002 al 2006 ha ricoperto la carica di Comandante del Raggruppamento Tecnico-Logistico-Amministrativo, struttura di vertice dell’Organizzazione logistico-amministrativa dell’Arma per l’Italia Centrale.

Dal 2009 al 2011 ha ricoperto, tra l’altro, la carica di Presidente del Comitato Tecnico Interpolizie costituito presso il Ministero dell’Interno per la realizzazione della Rete Integrata delle trasmissioni delle forze di polizia.

Ha ricoperto anche l’incarico di Responsabile del Centro di Competenza (previsto dal C.A.D.: Codice dell’Amministrazione Digitale) per l’Arma e, in materia, è stato Referente del Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie per il perseguimento degli obiettivi di Legislatura volti alla costituzione della “Società digitale”.

 Membro del Comitato di Sorveglianza per il Programma Operativo Nazionale per lo Sviluppo del Mezzogiorno nel quadro strategico Nazionale per l’impiego dei Fondi U.E., è stato responsabile - per il PON Sicurezza 2000/2006 – della Misura I.3 (Tutela Ambiente) e - per il PON Sicurezza 2007/2013 - degli obj operativi I.3 (Tutela Ambiente) e II.2 (Tutela lavoro regolare).

Dal 2 dicembre 2013 è il “Dirigente Generale Responsabile dei Sistemi Informativi ed Automatizzati dell’Arma dei Carabinieri” alle dirette dipendenze, in Roma, del Comandante Generale.

 

Chiudi

Pennesi
Intervento al convegno O.07 " Tutela del lavoro legale: qualità e completezza delle informazioni"
Paolo Pennesi Direttore Generale per le Attività ispettive - Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Vedi atti

Atti di questo intervento

05_o_07_pennesi_paolo.mp3

Chiudi

Tavola rotonda

Rotoli
Intervento al convegno O.07 "Tutela del lavoro legale"
Ester Rotoli Direttore Centrale D.C. Rischi - Inail Biografia Vedi atti

Responsabile della Direzione Centrale Prevenzione Inail.La ureata in Ingegneria Nucleare.

Dopo una prima esperienza in Olivetti, cui è seguito un periodo di diversi incarichi nel settore privato, è approdata in Inail dove ha ricoperto diverse cariche dirigenziali in qualità di Responsabile di Direzioni Centrali.

Attualmente, in qualità di direttore Centrale Prevenzione, è responsabile della realizzazione dei compiti assegnati all' Istituto con d.lgs. n. 81/2008 e s.m.i in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. In particolare promuovendo la cultura della salute e sicurezza in sinergia con la rete dei diversi soggetti istituzionali e le Parti sociali con compiti di informazione, formazione, assistenza e consulenza alle imprese.

Cura i rapporti con gli Organismi nazionali ed internazionali operanti nel campo della prevenzione. E’ membro del Consiglio Direttivo di Accredia.
E’ Focal Point Italiano per l’Agenzia Europea per la salute e la sicurezza di Bilbao.

Chiudi

Speranza
Intervento al convegno O.07 "Tutela del lavoro legale"
Aniello Speranza Comandante - Gruppo Carabinieri per la Tutela del Lavoro di Roma Vedi atti
Lavacca
Pasquale Lavacca Comandante 3° Reparto Comando generale - Arma dei Carabinieri Biografia

Il Generale di Divisione Pasquale Lavacca è nato a Canosa di Puglia nel 1952, è laureato in Giurisprudenza presso l’Università di Bari ed in Scienze della Sicurezza Interna ed Esterna presso l’Università di Roma “Tor Vergata”.

Dal 1 agosto 2011 al 1 dicembre 2013 Comandante della Legione Carabinieri “Piemonte e Valle d’Aosta” che ha giurisdizione su tutti i Carabinieri che operano nelle nove provincie delle due Regioni amministrative.

Dal 2006 al 2011 ha ricoperto la carica di Capo del III Reparto dello Stato Maggiore del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, incarico di vertice e di massima responsabilità nella direzione dei programmi di ammodernamento e di mantenimento di sistemi e tecnologie impiegate per le attività operative e info-investigative, nonché nella gestione strategica degli armamenti ed equipaggiamenti speciali. In tale veste ha rappresentato l’Arma dei Carabinieri in vari congressi internazionali di Forze di Polizia a Parigi e Marsiglia, Londra e Birmingham, Madrid, Tel Aviv e Gerusalemme, Buenos Aires, New York, Miami, Washington, Sofia, Varsavia, Amsterdam.

 Ha intrapreso la carriera militare nel 1973, frequentando il 155° Corso dell’Accademia Militare di Modena e la Scuola di Applicazione dei Carabinieri di Roma.

 Ha maturato vaste e significative esperienze di comando nell’ambito dell’Organizzazione Addestrativa, quale Comandante di Plotone e Compagnia allievi presso la Scuola Sottufficiali di Firenze (dal 1977 al 1982) durante la quale (durante il sequestro Moro) è stato anche Comandante del Nucleo Carabinieri di rinforzo al supercarcere dell’Asinara alle dipendenze del Gen. Carlo Alberto Dalla Chiesa. In ambito Territoriale è stato Comandante della Compagnia di Torino Oltre Dora e, successivamente, del Nucleo Operativo e del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Torino, con rilevante impegno nel contrasto alla criminalità comune ed organizzata (dal 1982 al 1991). Ha retto per tre anni (dal 1995 al 1998) il Comando Provinciale di Brindisi.

 Da Ufficiale superiore è stato chiamato ad assolvere compiti di significativo rilievo presso lo Stato Maggiore del Comando Generale dell’Arma, dapprima come Capo della 1^ sezione dell’Ufficio Logistico  - durante il quale ha svolto numerose missioni di ricognizione all’estero per l’ONU in Cambogia e per la UEO in Bosnia Erzegovina oltre a preparare la missione in Somalia - e successivamente quale Direttore della Direzione Materiali di Armamento e di Equipaggiamento Tecnico e come Capo Ufficio Armamento ed Equipaggiamenti Speciali, ove ha sviluppato l’attività di ricerca e sviluppo tecnologico nei settori dell’intelligence e della Polizia Giudiziaria oltre che dei materiali speciali per la protezione individuale.

Dal 2002 al 2006 ha ricoperto la carica di Comandante del Raggruppamento Tecnico-Logistico-Amministrativo, struttura di vertice dell’Organizzazione logistico-amministrativa dell’Arma per l’Italia Centrale.

Dal 2009 al 2011 ha ricoperto, tra l’altro, la carica di Presidente del Comitato Tecnico Interpolizie costituito presso il Ministero dell’Interno per la realizzazione della Rete Integrata delle trasmissioni delle forze di polizia.

Ha ricoperto anche l’incarico di Responsabile del Centro di Competenza (previsto dal C.A.D.: Codice dell’Amministrazione Digitale) per l’Arma e, in materia, è stato Referente del Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie per il perseguimento degli obiettivi di Legislatura volti alla costituzione della “Società digitale”.

 Membro del Comitato di Sorveglianza per il Programma Operativo Nazionale per lo Sviluppo del Mezzogiorno nel quadro strategico Nazionale per l’impiego dei Fondi U.E., è stato responsabile - per il PON Sicurezza 2000/2006 – della Misura I.3 (Tutela Ambiente) e - per il PON Sicurezza 2007/2013 - degli obj operativi I.3 (Tutela Ambiente) e II.2 (Tutela lavoro regolare).

Dal 2 dicembre 2013 è il “Dirigente Generale Responsabile dei Sistemi Informativi ed Automatizzati dell’Arma dei Carabinieri” alle dirette dipendenze, in Roma, del Comandante Generale.

 

Chiudi

Pennesi
Intervento al convegno O.07 "Tutela del lavoro legale"
Paolo Pennesi Direttore Generale per le Attività ispettive - Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Vedi atti
Beltrame
Intervento al convegno O.07 " Tutela del lavoro legale: qualità e completezza delle informazioni"
Francesco Beltrame Presidente - DigitPA Biografia Vedi atti

Francesco Beltrame è nato a Genova l’11 Settembre 1953. Maturità Classica presso il Liceo D’Oria di Genova nel 1971 (60/60). Laurea in Ingegneria Elettronica presso l’Università degli Studi di Genova nel 1977 (110/110 e lode) e abiltazione all’esercizio della professione di Ingegnere.
Membro di IEEE e AEI dal 1975. Dal 1977 al 1979 Visiting Scientist (Faculty status) presso la Temple University, Philadelphia, USA.
Dal 2000 è Professore Ordinario di Bioingegneria presso la Facolta' di Ingegneria dell'Universita' degli Studi di Genova, e responsabile del laboratorio di ricerca del Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Telematica “BIOLAB” (Bioingegneria e Bioimmagini: http://www.bio.dist.unige.it).
Delegato italiano del MIUR nel III, IV e VI Programma Quadro della UE nel settore ICT. Dal 1996 valutatore di progetti di ricerca industriale per il MIUR (FAR) e per il MAP/MISE (FIT e PIA). Dal 1996 al 2002 delegato del MIUR per l'OCSE. Dal 2004 al 2006 membro della Commissione FIRB del MIUR.
Dal 2005 Presidente del CTS del MIUR per la Ricerca Industriale (legge 297/99). Dal 2006 Direttore del Dipartimento ICT del CNR (http://www.ict.cnr.it). Dal 2007 membro del Comitato CT/46 del MISE e membro del Consiglio Superiore delle Comunicazioni.
Dal 2003 è coordinatore e promotore per il MIUR delle Piattaforme Tecnologiche Europee e Nazionali e dei loro rapporti con le Infrastrutture di Ricerca (ESFRI) e i bacini di utenza.
Autore di oltre 200 pubblicazioni scientifiche su riviste, libri e atti di convegni, internazionali e nazionali, e titolare di un brevetto per invenzione industriale.

Chiudi

Atti di questo intervento

10_o_07_beltrame_francesco.mp3

Chiudi

Torna alla home