Torna a Eventi FPA

partner


E' partner di

martedì, 10 Maggio 2011

14:00
17:00

L’esperienza di area vasta nel Camposampierese.[lab.223]

 Generare un’identità di area vasta territoriale in un territorio composto da piccoli comuni : l’esperienza del Camposampierese e le sue caratteristiche identitarie: la cultura collaborativa (in forza della quale già a partire dagli anni ’90 i Sindaci del Camposampierese si riunivano per confrontarsi sulle politiche del territorio creando una cultura istituzionale del confronto e della collaborazione); l’urbanizzazione diffusa (nel Camposampierese la distribuzione della popolazione e delle attività produttive non è raccolta solo nei centri abitati, ma è distribuita sull’intera area senza soluzione di continuità); la vocazione manifatturiera (grande presenza di imprenditorialità distribuita in tutti i Comuni dell’area. E’ un’area economicamente e socialmente dinamica parte dell’area centrale veneta che è motore dell’economia regionale)

mercoledì, 11 Maggio 2011

16:00
17:00

Il ruolo degli enti locali per la diffusione dei principi di sostenibilità in edilizia: il Regolamento Edilizio ed il sistema di incentivazione per il risparmio energetico e la sostenibilità del Comune di Schio (VI)[lab.222]

 Per il perseguimento della sostenibilità di un territorio, un ente locale può utilizzare diverse strategie, e diversi strumenti a seconda dei settori in cui intende operare. Il Comune di Schio, in collaborazione con il Comune di Valdagno (VI), nel giugno del 2008 ha approvato un Regolamento Edilizio, correlato ad sistema di incentivazione volumetrica ed economica, per l’applicazione di principi di sostenibilità in edilizia. Il Regolamento Edilizio dedica una sua parte all’applicazione di requisiti che qualificano gli interventi edilizi sotto il profilo delle prestazioni ambientali ed energetiche. Per incoraggiare la realizzazione di un’edilizia sostenibile secondo il Regolamento, è stato adottato un sistema di incentivazione articolato in incentivi volumetrici, economici e di riconoscimento di merito. La classificazione adottata qualifica quattro aspetti distinti che caratterizzano l’edificio: il risparmio energetico per il riscaldamento, l’efficienza degli impianti, i dispositivi bioclimatici ed i materiali eco-compatibili utilizzati. Il percorso di approvazione del Regolamento Edilizio e del sistema di incentivazione ha coinvolto dei rappresentanti sia degli ordini e dei collegi professionali, che delle associazioni artigiane operanti nel territorio. Dopo quasi tre anni di esperienza è possibile fare un bilancio dei risultati ottenuti e della loro efficacia e fare una riflessione sul grado di apprezzamento e di accoglimento di questi nuovi principi da parte di progettisti, committenti e imprese.

Torna alla lista dei Partner