Torna a Eventi FPA

partner

COVIP - CASA DEL WELFARE

La COVIP è l’autorità amministrativa indipendente che ha il compito di vigilare sul buon funzionamento del sistema dei fondi pensione, a tutela degli aderenti e dei loro risparmi destinati alla previdenza complementare. Istituita nel 1993 assume nel 1996 la configurazione autonoma di persona giuridica diritto pubblico acquisendo negli anni attribuzione sempre più ampie.

Dal 2011 sono stati attribuiti alla COVIP anche compiti di controllo sugli investimenti delle risorse finanziarie degli enti di previdenza obbligatoria di diritto privato (Casse professionali). In tale ambito, essa svolge un ruolo di ausilio tecnico e specialistico alle funzioni dei Ministeri vigilanti (Lavoro ed Economia).

A livello nazionale la COVIP collabora con gli organismi di settore che svolgono un ruolo nell’organizzazione e nel funzionamento del settore della previdenza complementare - in primo luogo il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e il Ministero dell’Economia e delle Finanze - e coordina le proprie attività con quelle delle altre Autorità di vigilanza e regolazione del settore economico finanziario (Banca d’Italia, Consob, IVASS, Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato). 

A livello internazionale, la COVIP è componente dell’EIOPA - European Insurance and Occupational Pensions Authority -  l’Autorità di vigilanza europea delle assicurazioni e delle pensioni aziendali e professionali, ai cui lavori prende parte con i propri rappresentanti nei comitati e nel Board of Supervisors; partecipa attivamente ai lavori dell’OCSE e dello IOPS (International Organization of Pensions Supervisors) che interessano il settore vigilato.


E' partner di

martedì, 10 Maggio 2011

10:00
12:30

La previdenza complementare dei dipendenti pubblici. L’informazione sistematica può incentivare le adesioni?[lab.156]

L’informazione è un elemento essenziale per sostenere il lavoratore nelle scelte previdenziali. Quali iniziative possono essere sostenute dal datore di lavoro e dai sindacati?

Come può intervenire la contrattazione a sostegno della previdenza complementare nel P.I. oltre all’istituzione dei fondi pensione?

Gli ostacoli della legislazione presenti nel pubblico impiego.

martedì, 10 Maggio 2011

15:00
17:30

Educazione previdenziale[lab.157]

L’educazione previdenziale. Le trasformazioni sul sistema previdenziale di primo livello richiedono un’attenzione sempre più forte sul secondo pilastro (previdenza complementare). I giovani devono costruirsi una pensione adeguata, ma devono fare scelte che comportano una partecipazione attiva ed una conoscenza sempre più approfondita. La COVIP si rivolge ai giovani.

mercoledì, 11 Maggio 2011

10:00
12:30

Reversibilità nella scelta – Può determinare nuove adesioni?[lab.158]

Si vuole consentire al lavoratore che sceglie di aderire ad un fondo pensione complementare di cambiare idea, dato che con le attuali leggi non può tornare indietro sui suoi passi?

mercoledì, 11 Maggio 2011

15:00
17:30

I fondi pensione nel pubblico impiego – L’esperienza del Fondo Espero[lab.159]

Il Fondo Espero: problemi e prospettive, le attività di proselitismo. Le possibili sinergie con gli altri fondi pensione rivolti ai dipendenti pubblici, in particolare con il fondo Perseo.

giovedì, 12 Maggio 2011

10:00
12:30

Il rapporto fra rendimento e rischio nella previdenza complementare[lab.155]

La convenienza nella scelta di uno o l’altro comparto deriva dalla valutazione del rapporto tra tempo, rischio e rendimento. Con la previdenza complementare, infatti, vi è responsabilità diretta e relazione tra versamenti, mercati e prestazioni pensionistiche. Ciascun aderente dovrebbe poter confrontare con il proprio fondo pensione, le attese derivanti da ogni scelta in termini di pensione attesa (pensione, non “capitale”) e di rischio. Alcune valutazioni di merito dai fondi e dai gestori finanziari.

Torna alla lista dei Partner