Torna a Eventi FPA

partner

AGE.NA.S. AGENZIA NAZIONALE PER I SERVIZI SANITARI REGIONALI


E' partner di

lunedì, 9 Maggio 2011

11:30
12:30

Per un sistema di valutazione nazionale in ambito sanitario[lab.173]

Monitorare e promuovere l’efficacia e l’efficienza delle strutture sanitarie, rendere disponibili ai cittadini le informazioni utili per prendere decisioni in merito al proprio stato di salute, contribuire al miglioramento continuo di qualità e sicurezza delle prestazioni, rappresentano aspetti di primaria importanza e coincidono con gli obiettivi che un sistema di valutazione in ambito sanitario si pone.

lunedì, 9 Maggio 2011

14:30
17:00

La proposta Agenas alle regioni in piano di rientro[lab.174]

La necessità di garantire l’equilibrio economico-finanziario dell’intero sistema sanitario implica la razionalizzazione della spesa e la riformulazione dei servizi nella logica dell’appropriatezza organizzativa.

Agenas, impegnata da tempo nel lavoro di affiancamento alle Regioni soggette a Piani di rientro, presenta un documento che nasce dall’esperienza condivisa fra i propri tecnici ed i responsabili regionali, con l’intenzione di offrire un valido strumento in grado di ridefinire e riqualificare i tre pilastri dei servizi sanitari: la rete dell’emergenza-urgenza, la rete ospedaliera e la rete territoriale.

martedì, 10 Maggio 2011

10:30
13:00

Gli accordi Ecm con le Regioni[lab.175b.1]

Dal 1 gennaio 2008 la gestione amministrativa del programma di ECM ed il supporto alla Commissione Nazionale per la Formazione Continua (CNFC), di competenza del Ministero della salute, sono state trasferite all’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas).

Agenas ha stipulato con alcune Regioni (Puglia, Abruzzo, Sicilia) accordi specifici per l’ECM, dal momento che diverse Regioni, già da alcuni anni, hanno provveduto alla definizione di un sistema di accreditamento regionale di progetti aziendali ed eventi formativi proposti da soggetti organizzatori pubblici.

Caratteristica di questo processo di accreditamento regionale è lo sviluppo di un sistema informatico centralizzato, che garantisce l’accreditamento on-line e una rapida diffusione delle informazioni. Per quanto riguarda la tipologia formativa, oltre la tradizionale formazione residenziale, si è implementato l’accreditamento dei progetti e degli eventi di Formazione sul Campo (Fsc), valorizzando così le opportunità formative che le aziende sanitarie offrono attraverso l’utilizzo della piattaforma informatica dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari (Agenas)

martedì, 10 Maggio 2011

14:30
17:30

Gli accordi Ecm con le Regioni[lab.175b.2]

Dal 1 gennaio 2008 la gestione amministrativa del programma di ECM ed il supporto alla Commissione Nazionale per la Formazione Continua (CNFC), di competenza del Ministero della salute, sono state trasferite all’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas).

Agenas ha stipulato con alcune Regioni (Puglia, Abruzzo, Sicilia) accordi specifici per l’ECM, dal momento che diverse Regioni, già da alcuni anni, hanno provveduto alla definizione di un sistema di accreditamento regionale di progetti aziendali ed eventi formativi proposti da soggetti organizzatori pubblici.

Caratteristica di questo processo di accreditamento regionale è lo sviluppo di un sistema informatico centralizzato, che garantisce l’accreditamento on-line e una rapida diffusione delle informazioni. Per quanto riguarda la tipologia formativa, oltre la tradizionale formazione residenziale, si è implementato l’accreditamento dei progetti e degli eventi di Formazione sul Campo (Fsc), valorizzando così le opportunità formative che le aziende sanitarie offrono attraverso l’utilizzo della piattaforma informatica dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari (Agenas)

mercoledì, 11 Maggio 2011

10:30
11:00

Accanto al malato oncologico e alla sua famiglia: sviluppare cure domiciliari di buona qualità[lab.176]

Le scelte operate negli ultimi anni dalla programmazione nazionale in ambito sanitario prevedono in modo sempre più deciso lo spostamento del baricentro del Ssn dall’ospedale al territorio. In questo scenario l’assistenza domiciliare, in particolare quella diretta verso pazienti con bisogni complessi quali quelli oncologici, implica anche la creazione di percorsi di supporto alla persona e ai familiari, e lo sviluppo di modelli organizzativi-gestionali di presa in carico dell’assistito capaci di prevedere modalità innovative che rafforzino il senso di affidamento e di “non abbandono” del paziente.

Il progetto avviato dall’Agenas si è posto gli obiettivi di individuare gli elementi fondanti dei percorsi avanzati di domiciliarità con équipe specializzate e preparate per la presa in carico, al fine di diffondere buone pratiche e di valutare le modalità già attivate per il coinvolgimento dei familiari e delle associazioni di volontariato nei percorsi.

mercoledì, 11 Maggio 2011

11:30
13:00

Le reti dell’Agenas[lab.177]

Per adempiere ai propri compiti istituzionali e per fornire un valido supporto tecnico-operativo alle politiche di governo condivise fra Stato e Regioni per lo sviluppo e la qualificazione del Servizio sanitario nazionale, Agenas promuove e coordina diverse reti:

·         RE.MO.LE.T (Rete Monitoraggio Lea Tempestiva): uno strumento per incentivare il benchmarking tra le Regioni;

·         RIHTA (Rete Italiana di HTA):  comprende i soggetti istituzionali che si occupano delle attività di valutazione delle nuove tecnologie sanitarie in Italia;

·         Rete dei Distretti: ha sviluppato la nuova “Indagine sullo stato di attuazione dei Distretti in Italia” con il coinvolgimento di esperti e referenti delle Regioni e del Ministero della Salute.

·         Rete 118: campagna informativa condivisa con le Regioni, le P.A, gli Ordini, le Società scientifiche e Associazioni professionali di settore per promuovere l’informazione sui diversi servizi disponibili in caso di emergenza-urgenza

mercoledì, 11 Maggio 2011

15:30
16:30

La cultura etica nelle aziende sanitarie: la carta etica[lab.179]

Nell’ambito delle attività volte a promuovere l’empowerment dei cittadini e degli operatori l’Agenas, in collaborazione con la ASL Biella, ha promosso il trasferimento dell’esperienza “Carta Etica Aziendale” - realizzata dalle Aziende sanitarie dell’Area Piemonte Nord Orientale - in almeno due diverse Regioni.

Il progetto di ricerca autofinanziata “Condividere e diffondere la prospettiva etica nelle organizzazioni sanitarie: verso un modello di analisi e misurazione della Cultura Etica Aziendale”prevede, infatti, la redazione di una Carta Etica Aziendale o documento condiviso da più Aziende sanitarie e la definizione di un modello di analisi finalizzato alla misurazione delle diverse dimensioni della cultura etica aziendale.

giovedì, 12 Maggio 2011

10:30
13:00

Prestazioni e retribuzioni del SSN nel D.lgs. 150/2009[lab.180]

Le novità introdotte dal d.lgs. n. 150 del 2009 (riforma Brunetta), in particolare la valutazione delle performance, la premialità e la trasparenza, sono elementi che assumono particolare rilevanza nel settore sanitario.

Il progetto di ricerca autofinanziato dall’Agenas si è posto l’obiettivo di analizzare il grado di coerenza che esiste:

·         nella misurazione delle prestazioni tra livelli del Ssn (nazionale, regionale, aziendale);

·         tra assegnazione degli obiettivi e valutazione dei risultati;

·         tra prestazioni e retribuzioni.

 

L’indagine di carattere esplorativo ha permesso il confronto tra alcune realtà regionali (Piemonte, Veneto e Puglia) e, all’interno di esse, tra alcune aziende sanitarie.

Torna alla lista dei Partner