Torna a Eventi FPA

partner

REGIONE SICILIANA


E' partner di

martedì, 10 Maggio 2011

10:00
11:00

CAD e regioni: l'esperienza pilota della Sicilia[lab.256]

L’attuazione del CAD della Regione Siciliana tra la reingegnerizzazione dei procedimenti e la semplificazione amministrativa. Il piano di Innovazione Tecnologica della Regione Siciliana (PITRE).

martedì, 10 Maggio 2011

15:00
16:00

Obiettivo: oltre il piano di rientro. L'investimento per garantire la raccolta sistematica dei dati necessari al governo della sanità[lab.245]

La regione Siciliana sta realizzando il percorso di rientro dal disavanzo
 sanitario con risultati positivi. Il consolidamento di tali risultati e la
 normalizzazione della sanità regionale richiedono tuttavia un ulteriore
 impegno straordinario, nella costruzione e diffusione in tutte le aziende
sanitarie di strumenti per il controllo della gestione. L'obiettivo e'
quello di disporre di informazioni omogenee per confrontare la performance  di ASP e Aziende Ospedaliere nonché quello di diffondere la cultura  dell'utilizzo di dati affidabili e sistematici per orientare le scelte sia a  livello locale che regionale.
Su questi assi si orienta il rilevante progetto triennale, recentemente
avviato dalla regione e finanziato con risorse statali in base al
dispositivo normativo che promuove l'investimento per la creazione, nelle
 regioni impegnate nei piani di rientro, di degli strumenti e conoscenze per  la costruzione sistematica dei dati indispensabili alla gestione.
 

mercoledì, 11 Maggio 2011

11:00
12:00

“La burocrazia trasparente”. La semplificazione amministrativa in Sicilia alla luce della legge regionale 5 aprile 2011 n. 5[lab.249]

 Il programma dei lavori prevede una serie di interventi illustrativi delle novità più significative introdotte sul tema della

semplificazione, della trasparenza e della competitività dell’
amministrazione regionale. La l. r. n. 5 del 2011, a tal riguardo, ha rimodulato il sistema previgente, mediante una significativa
revisione della legge regionale sul procedimento
amministrativo n. 10 del 1991, e della l.r. 10 del 2000 in materia pubblico impiego regionale e sportello unico attività produttive
(SUAP). La riforma ha in particolare reso più celeri e certe le procedure per il perfezionamento delle istruttorie burocratiche, ha
recepito la SCIA
(segnalazione certificata di inizio attività), la digitalizzazione dell’amministrazione, ha elevato a criterio di valutazione e
responsabilità dell’operato dirigenziale il mancato rispetto dei tempi amministrativi, ed ha infine dato ampia attuazione al principio di
trasparenza della Pubblica
Amministrazione

Torna alla lista dei Partner