Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 15:00 a 17:30

La PA in Cammino - Momento conclusivo del "viaggio" tra Milano e Roma tra le reti locali dell'innovazione [ RI.03 ]

La modernizzazione della PA è un obiettivo strategico per il Sistema Paese e si alimenta, coerentemente con le priorità e le linee guida definite dal Governo, dei progetti sviluppati a livello locale dai singoli enti e territori. Da qui l’idea di “PA in Cammino” che si propone di raccontare la lenta ma continua trasformazione della pubblica amministrazione attraverso un viaggio a piedi lungo la penisola, mettendo in comunicazione tra loro le eccellenze locali in tema di innovazione. Due camminatori professionisti de Il Movimento Lento, partendo da Milano, hanno raggiunto a piedi Parma, Bologna, Firenze e Pisa raccogliendo l’esperienza di alcune amministrazioni locali che, grazie all’impiego delle nuove tecnologie, sono riuscite a innovare i propri processi, nonché i servizi offerti a cittadini e imprese.
Il convegno ha lo scopo di illustrare quanto è emerso lungo il viaggio, soffermandosi sulle eccellenze locali in tema di innovazione e aprendo un dialogo costruttivo tra aziende leader nel mondo dell’ICT e delle telecomunicazioni e pubbliche amministrazioni locali sul tema della tecnologia applicata alla PA.

 

Programma dei lavori

Coordina

Luna
Pungoli per la PA in cammino

 

Wired Italia ha creduto fortemente nella scommessa dell’iniziativa “La PA in cammino”.

Riccardo Luna modera l’incontro di conclusione dell’iniziativa ponendo ai diversi interlocutori domande tese a sviluppare un discorso comune sull’innovazione pubblica.

Riccardo Luna Direttore - Wired Biografia

Riccardo Luna è un giornalista italiano nato a Roma il 20 marzo del 1965

Nel 1991 è capocronista di La Repubblica e diventa caporedattore nel 1998.
Successivamente è Vice direttore del Corriere dello Sport. Nel febbraio del 2009 è nominato direttore della nascente rivista Wired Italia, omonima della rivista americana che si occupa di tecnologia. È stato il promotore dell'iniziativa "Internet for Peace" con l'obiettivo di candidare la rete Internet al Premio Nobel per la Pace.

Il 14 novembre cura Happy Birthday Web!, la conferenza per i 20 anni del world wide web, che si tiene a Roma al Tempio di Adriano e vede la partecipazione di Tim Berners Lee co-inventore del WWW.

Dal 2012 è socio e membro del Consiglio di Amministrazione dell'ONG Oxfam Italia.

Primo e attuale presidente di Wikitalia, associazione italiana di civic hacker per l'open government. Guida progetti di trasparenza e partecipazione nei comuni di Firenze e Matera, e alla fine del 2012 Open Ricostruzione, la piattaforma per la ricostruzione post sisma, che viene donata all'Emilia.

Lancia e dirige la rivista online CheFuturo!, il lunario della innovazione (premiato come miglior blog italiano dal premio WWW del Sole 24 ore).
Conduce a Bologna la prima Repubblica delle Idee, un festival di Repubblica. Al suo interno c'è Next, uno spettacolo sulla innovazione italiana che dal 2014 assumerà vita propria.

Il 21 marzo 2013 lancia il sito StartupItalia!, nuova testata e community dedicata agli startupper.

Nel 2013 pubblica il libro "Cambiamo tutto! La rivoluzione degli innovatori".

Nel 2014 viene nominato Digital Champion, cioè il referente per l'Italia per la politica dell'Agenda Digitale Europea.

Chiudi

Interventi

Fellegara
L'esperienza di "PA in cammino": fare rete per accellerare l'innovazione

 

La dr.ssa Fellegara presenta la Fondazione Milano, ente che si occupa della formazione di professionisti dello spettacolo e della comunicazione con conoscenze e capacità specialistiche. Conseguentemente alla richiesta, partita dal Comune di Milano, di arricchire lo Statuto inserendo l’obbiettivo di sviluppare progetti che sostengano l’innovazione e portino alla creazione di un centro di competenza per l’amministrazione pubblica, è nata la scelta di sostenere un progetto come “La PA in cammino”, che fa della messa in rete delle migliori esperienze di buona amministrazione un materiale performativo. 

Anna Fellegara Fondazione Milano Vedi atti

Atti di questo intervento

02_ri03_fellegara_anna_mp3.mp3

Chiudi

Valente
"Digitalizzazione e PA. Il punto di vista dei cittadini": risultati dell'indagine nazionale condotta in esclusiva da Lorien Consulting

 

Lorien Consulting ha seguito l’iniziativa “La PA in cammino” svolgendo un’indagine sui cittadini delle comunità toccate durante la marcia. Attraverso 2000 interviste telefoniche l’indagine restituisce un’immagine molto precisa di quali sono le priorità per la PA indicate dal campione: trasparenza, semplificazione, merito, partecipazione e digitalizzazione. Fondamentali poi risultano essere l’accorciamento dei tempi di elaborazione delle pratiche e la maggiore cura dell’aspetto relazionale tra pubblici dipendenti e cittadini. Last but non least, dalla ricerca emerge la richiesta alle PPAA di fare rete sia tra di loro che con i soggetti economici privati e i cittadini stessi.

Antonio Valente Amministratore Delegato - Lorien Consulting Vedi atti

Tavola rotonda

Il valore della tecnologia nel percorso evolutivo della PA

Luna
Riccardo Luna Direttore - Wired Biografia

Riccardo Luna è un giornalista italiano nato a Roma il 20 marzo del 1965

Nel 1991 è capocronista di La Repubblica e diventa caporedattore nel 1998.
Successivamente è Vice direttore del Corriere dello Sport. Nel febbraio del 2009 è nominato direttore della nascente rivista Wired Italia, omonima della rivista americana che si occupa di tecnologia. È stato il promotore dell'iniziativa "Internet for Peace" con l'obiettivo di candidare la rete Internet al Premio Nobel per la Pace.

Il 14 novembre cura Happy Birthday Web!, la conferenza per i 20 anni del world wide web, che si tiene a Roma al Tempio di Adriano e vede la partecipazione di Tim Berners Lee co-inventore del WWW.

Dal 2012 è socio e membro del Consiglio di Amministrazione dell'ONG Oxfam Italia.

Primo e attuale presidente di Wikitalia, associazione italiana di civic hacker per l'open government. Guida progetti di trasparenza e partecipazione nei comuni di Firenze e Matera, e alla fine del 2012 Open Ricostruzione, la piattaforma per la ricostruzione post sisma, che viene donata all'Emilia.

Lancia e dirige la rivista online CheFuturo!, il lunario della innovazione (premiato come miglior blog italiano dal premio WWW del Sole 24 ore).
Conduce a Bologna la prima Repubblica delle Idee, un festival di Repubblica. Al suo interno c'è Next, uno spettacolo sulla innovazione italiana che dal 2014 assumerà vita propria.

Il 21 marzo 2013 lancia il sito StartupItalia!, nuova testata e community dedicata agli startupper.

Nel 2013 pubblica il libro "Cambiamo tutto! La rivoluzione degli innovatori".

Nel 2014 viene nominato Digital Champion, cioè il referente per l'Italia per la politica dell'Agenda Digitale Europea.

Chiudi

Partecipano

Pecorella
La necessità di fare rete nei processi amministrativi

 

Secondo Onofrio Pecorella quello che manca alla Pubblica Amministrazione italiana è la capacità di coordinamento nell’offerta di servizi al cittadino. I cittadini – continua – devono poter interagire con la PA attraverso un unico punto di accesso, possibilmente con un suo corrispettivo on line. Solo in questo modo la PA potrà coordinare i propri interventi e rispondere alle richieste in maniera efficace e veloce. 

Onofrio Pecorella BU Executive Direttore Pubblica Amministrazione Locale Fastweb Vedi atti

Atti di questo intervento

04_ri03_tavola_rotonda_mp3.mp3

Chiudi

Pasquini
Green Computing e tecnologie Cloud per migliorare l’efficienza e ridurre i costi della PA

Maggiori investimenti nella tecnologia della PPAA portano incrementi nella semplificazione dei processi e maggiore flessibilità nella gestione delle dinamiche organizzative. Investire in IC significa riduzione della burocrazia e un passo in avanti per la competitività del Sistema Paese. In Italia ci sono circa mille CED, che costano circa 450 milioni di euro; l’unico modo per migliorare – secondo Fujitsu - è procedere ad una sempre più estesa virtualizzazione sia dei sistemi centrali che dei sistemi periferici    

Fabrizio Pasquini Sales Area Manager Pubblica Amministrazione - Fujitsu Vedi atti

Atti di questo intervento

04_ri03_tavola_rotonda_mp3.mp3

Chiudi

Pileri
Le priorità per uno sviluppo organico della PA digitale

 Pileri riconosce come la connettività e la banda larga – ora che in Italia si è arrivati ad una copertura del 93% - non rappresentino più i problemi principali in agenda. Esistono invece a suo avviso tre priorità infrastrutturali da affrontare, che necessitano per la loro attuazione di una profonda svolta culturale: lo sviluppo esteso della comunicazione digitale sia all’interno delle PPAA che verso i cittadini e le imprese, la condivisione dei dati e lo sviluppo dell’interoperabilità, la virtualizzazione dei server e lo sviluppo del Cloud.

Stefano Pileri Amministratore Delegato - Italtel Biografia Vedi atti

Presidente di Confindustria Servizi innovativi e tecnologici, la Federazione di Confindustria che rappresenta le imprese di telecomunicazioni, informatica, radiotelevisione, comunicazione e marketing, consulenza, applicazioni satellitari, ingegneria, certificazione e facilità management.

E’ nato a Roma nel 1955.
Nel 1982 inizia la sua carriera lavorativa in SIP, ove ha occupato responsabilità crescenti
nell'ambito della Rete ed in particolare nel settore dei Sistemi di Gestione.
Dal 1993 al 1994 è Responsabile della Rete nel territorio dell'Emilia Romagna. Nel 1996
assume la responsabilità della Pianificazione e Sviluppo Clienti Rete nell'ambito della Divisione Rete di Telecom Italia.
Nel 1997 ricopre l'incarico di Responsabile dell'Area Pianificazione e Sviluppo della Direzione Rete.
Nel 1998 è nominato Responsabile della Direzione Rete di Telecom Italia SPA; dal 2000, con le stesse funzioni, opera nell'ambito della Business Unit Wireline.
Nel 2005 assume anche la responsabilità di Chief Technology Officer del Gruppo Telecom
Italia, alle dirette dipendenze del Presidente, con il compito di assicurare l’indirizzo ed il
coordinamento dell’integrazione fisso-mobile e lo sviluppo tecnologico delle reti del Gruppo. Dal gennaio 2007 al gennaio 2008 ha ricoperto l’incarico di Direttore Generale di Technology.

Chiudi

Atti di questo intervento

04_ri03_tavola_rotonda_mp3.mp3

Chiudi

Iantorno
Il coraggio di andare oltre la virtualizzazione

 Per un incremento reale di produttività della PA, Iantorno indica come necessario uno switch al Cloud, che non risolve tutte le problematiche, ma offre soluzioni di risparmio e di efficienza mai avute prima a disposizione. Il Cloud permette una gestione completamente diversa dei data center, consente di fare pulizia delle interfacce applicative e di gestire senza costi esorbitanti i processi di comunicazione unificata. Il tutto si può fare segmentando i processi e operando via via sulle singole parti. 

Carlo Iantorno National Technology Officer - Microsoft Biografia Vedi atti

Carlo Iantorno é National Technology Officer di Microsoft Italia. In questo ruolo ricopre anche il ruolo di coordinatore della attività relazionali per la promozione dell'innovazione.

Entrato in Microsoft nel 1997, dapprima con il ruolo di responsabile per le Relazioni Tecnologiche Strategiche, ha occupato successivamente diverse posizioni in area marketing, incluse la responsabilità del marketing per il settore grandi clienti e quella del corporate marketing. Di recente ha coordinato i progetti di innovazione e in ambito sociale portati avanti da Microsoft in Italia, lavorato sulle pari opportunità e la diffusione della conoscenza informatica, il supporto alla modernizzazione del tessuto socio-economico in Italia e l'abbattimento delle barriere allo sviluppo della società digitale.

In seguito al conseguimento della laurea in Ingegneria delle Tecnologie Industriali e del Master in Computer Science, ha iniziato le sue attività lavorative presso l'Olivetti Advanced Technology Center di Cupertino in California, in attività di sviluppo di base su sistemi operativi e reti locali.

Negli anni 1992-95 é stato membro del gruppo internazionale dei Technical Directors del comitato di standardizzazione X/Open.

Chiudi

Atti di questo intervento

04_ri03_tavola_rotonda_mp3.mp3

Chiudi

Gerritsen
Per un effettivo esercizio dei diritti di comunicazione digitale

 L’articolo n.3 del Codice dell’Amministrazione Digitale stabilisce che i cittadini hanno diritto ad utilizzare la tecnologia per tutti i rapporti con la Pubblica Amministrazione. Questo diritto non è effettivamente esercitato né garantito a livello collettivo, mentre da qui bisogna partire per costruire una PA più efficace ed efficiente. Anche da parte dei cittadini – sottolinea Gerittsen – dovrebbe esserci una spinta maggiore per far valere questo loro diritto. 

Eric Gerritsen Amministratore Delegato - Burson-Marsteller Vedi atti

Atti di questo intervento

04_ri03_tavola_rotonda_mp3.mp3

Chiudi

Tavola rotonda

La Pubblica Amministrazione che innova: alcuni casi eccellenti

Luna
Riccardo Luna Direttore - Wired Biografia

Riccardo Luna è un giornalista italiano nato a Roma il 20 marzo del 1965

Nel 1991 è capocronista di La Repubblica e diventa caporedattore nel 1998.
Successivamente è Vice direttore del Corriere dello Sport. Nel febbraio del 2009 è nominato direttore della nascente rivista Wired Italia, omonima della rivista americana che si occupa di tecnologia. È stato il promotore dell'iniziativa "Internet for Peace" con l'obiettivo di candidare la rete Internet al Premio Nobel per la Pace.

Il 14 novembre cura Happy Birthday Web!, la conferenza per i 20 anni del world wide web, che si tiene a Roma al Tempio di Adriano e vede la partecipazione di Tim Berners Lee co-inventore del WWW.

Dal 2012 è socio e membro del Consiglio di Amministrazione dell'ONG Oxfam Italia.

Primo e attuale presidente di Wikitalia, associazione italiana di civic hacker per l'open government. Guida progetti di trasparenza e partecipazione nei comuni di Firenze e Matera, e alla fine del 2012 Open Ricostruzione, la piattaforma per la ricostruzione post sisma, che viene donata all'Emilia.

Lancia e dirige la rivista online CheFuturo!, il lunario della innovazione (premiato come miglior blog italiano dal premio WWW del Sole 24 ore).
Conduce a Bologna la prima Repubblica delle Idee, un festival di Repubblica. Al suo interno c'è Next, uno spettacolo sulla innovazione italiana che dal 2014 assumerà vita propria.

Il 21 marzo 2013 lancia il sito StartupItalia!, nuova testata e community dedicata agli startupper.

Nel 2013 pubblica il libro "Cambiamo tutto! La rivoluzione degli innovatori".

Nel 2014 viene nominato Digital Champion, cioè il referente per l'Italia per la politica dell'Agenda Digitale Europea.

Chiudi

Partecipano

Fornasari
La sfida di Regione Lombardia: digitalizzazione totale di tutti i servizi

 Paolo Fornasari presenta il processo che ha visto la Regione Lombardia convertire al digitale la quasi totalità dei servizi erogati. Il processo ha richiesto fortissimi investimenti in infrastrutture – soprattutto in ambito sanitario – ma può contare su una progressiva riduzione dei costi una volta raggiunta la messa a regime. Fornasari approfondisce nel suo intervento i casi del Sistema Informativo Sociosanitario e della Carta Regionale dei Servizi, due interventi che hanno previsto un totale ripensamento della struttura dei datacenter a beneficio di possibilità del tutto nuove nell’utilizzo dei servizi.

Paolo Fornasari Direttore Tecnologie e Servizi - Lombardia Informatica Vedi atti

Atti di questo intervento

05_ri03_tavola_rotonda_mp3.mp3

Chiudi

Sanzani
L’esperienza della virtualizzazione dei desktop

 La Provincia di Bologna ha avviato una vasta operazione di virtualizzazione dei desktop dei propri operatori raggiungendo un’apprezzabile riduzione dei costi di manutenzione e un incremento dei livelli di produttività. Gian Luca Sanzani nel suo intervento ricostruisce l’esperienza soffermandosi in ultimo su due criticità: per sfruttare al meglio questo tipo di servizi c’è bisogno di una banda più larga rispetto a quella disponibile sul mercato e per ridurre i costi in fase di messa a regime, nel caso di strutture Cloud più avanzate, necessitano degli investimenti iniziali che non sempre le PPAA possono permettersi.

Gian Luca Sanzani Dirigente Servizio Gestione e Sviluppo Sistemi, Settore Sistemi di Comunicazione E-Government - Provincia di Bologna Vedi atti

Atti di questo intervento

05_ri03_tavola_rotonda_mp3.mp3

Chiudi

Gay
Le opportunità offerte dalla PA digitale: il caso di Pisa

 L’Assessore Davide Gay offre una panoramica dell’utilizzo delle tecnologie digitali da parte del Comune di Pisa per favorire la partecipazione dei cittadini alle scelte amministrative e aumentare la qualità dei servizi comunali offerti. Dalla lotta al digital devide al lavoro per una maggiore accessibilità dei servizi, dalle piattaforme di segnalazione degli interventi di manutenzione alla presenza sui social network, Gay attraversa i diversi aspetti sui cui Pisa sta lavorando così da restituire il senso di una direzione verso cui “incamminarsi”.

Davide Gay Assessore alle Politiche di e–government, di impiego delle tecnologie digitali e di semplificazione amministrativa - Comune di Pisa Vedi atti

Atti di questo intervento

05_ri03_tavola_rotonda_mp3.mp3

Chiudi

Sciacchitano
Produzione di cultura e valorizzazione della partecipazione nell’era del web 2.0

 Nell’era digitale i ruoli tra produttori e fruitori di cultura si ibridano, soprattutto a causa di internet che rivoluziona le logiche distributive dei beni e dei contenuti artistici e culturali. Erminia Sciacchitano illustra i compiti e gli obbiettivi della nuova Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale del MiBAC creata nel 2009 insistendo sull’importanza degli open data, che una volta messi a disposizione potrebbero rappresentare un importante volano per i creativi e i produttori di cultura. 

Erminia Sciacchitano Responsabile Ricerca e Sperimentazione presso la Direzione generale per la valorizzazione del patrimonio culturale - Ministero dei Beni Culturali Vedi atti

Atti di questo intervento

05_ri03_tavola_rotonda_mp3.mp3

Chiudi

Torna alla home